Related Articles

18 users responded in this post

Subscribe to this post comment rss or trackback url
User Gravatar
Aloisio said in 30 Gennaio, 2009 at 12:52

Per festeggiare la bellissima notizia, che produrrà moti di felicità anche in casa buzz, mi concederò nel week end i seguenti ascolti:

Renato Zero, Zerofobia
Angra, Rebirth
Ac/Dc, Back in black
Morrissey, Years of refusal
Animal Collective, Merriweather Post Pavillion
Prince, One nite alone… (solo piano and voice)
The black keys, Rubber factory
Genesis, Seconds out
Frank Sinatra, F.A. Sinatra & A.C. Jobim
Renato Zero, Cattura

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in 30 Gennaio, 2009 at 13:12

AZZ CHE ASCOLTI,SI IN CASA SIAMO FELICI OPPPSSS SONO:-)))SECONDS OUT IO C’ERO A PARIGI ED ERO IN SESTA FILA WOW CHE ROBA,SPAVENTOSI!OTTIMA ROBBBBAAAAA ALOISIO,BUON ASCOLTO

Rispondi

User Gravatar
Aloisio said in 30 Gennaio, 2009 at 13:16

Quindi tu non sei tra quelli che schifano i Genesis post Gabriel? Mi fa piacere perché secondo me la formazione a 4 è stata la migliore e quel disco lo conferma!

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in 30 Gennaio, 2009 at 13:29

allora Aloisio:Genesis primo amore e secondo disco anno 1973 dopo i Deep Purple.Li ho visti 5 volte live a Londra Parigi,Vienna,Roma (due volte)…..e cinque volte Gabriel sempre in Italia a Firenze,Ancona,Milano ,Bologna e Roma.Sono iscritto a dusk.it di Mario Giammetti,il n1 in Italia per i Genesis e sono andato a vedere 15 gg fa due band tributo.Avevo l’autografo di Banks (ma e’ finito nella pattumiera di mia madre perche’ lei doveva pulire la casa cazz e ricazzo) e ho quello di Gabriel fattomi a Bologna.Di loro non posso che parlare bene sia pre che post Gabriel…….direi fino a max and then there were three…non mi piacciono molto da Abacab in poi…….li ho visti suonare a tutte le eta’ ,anche con Bruford,Thompson e Stuermer e sono una forza della natura…..anche trick of the tail e’ un gran disco e io ero al teatro Odeon ora Apollo di Hammersmith a Londra per la prima mondiale del tour………sensazionali.Devono rivalutare Banks e Rutherford,nell’era post Gabriel checche’ se ne dica loro sono l’anima e Collins il resto.Opinione personale.Spero in una reunion per la versione teatro di the Lamb come si mormora.Comunque Gabriel e’ sempre Gabriel:i migliori live act per il suono che io ricordi insieme agli u2.Una voce eccezionale,un artista poliedrico che dovrebbe,spero,vincere l’Oscar per la colonna sonora del film Disney Pixar…….rock on

Rispondi

User Gravatar
Aloisio said in 30 Gennaio, 2009 at 13:37

D’accorod su tutto, voglio solo sottolineare che i principali compositori delle canzoni dei Genesis in tutta la loro storia (formazione a 5, 4, 3) sono stati Banks e Rutherford. Cmq a me piace moltissimo anche Duke, in particolare la spettacolare Duke’s travels, mentre degli album più recenti apprezzo We can’t dance, che seppur infarcito di canzoni che non reggo (tipo hold on my heart) si chiude con un brano dagli echi prog davvero emozionante (anche per il testo che annunciava l’abbandono di Collins), ossia Fading Lights.

Rispondi

User Gravatar
Alien on Acid said in 30 Gennaio, 2009 at 15:05

Per la serie: Minchia!!!
It’s with regret that we pass on news of the death of Charlie Cooper, who along with Joshua Eustis, comprised New Orleans/Chicago electronic duo Telefon Tel Aviv. Eustis broke the news on the band’s myspace:

“Aside from Charlie’s singular genius and musical gifts, I can tell you that he was a total sweetheart of a guy, and a loving friend and confidant to people everywhere. His musicianship was surpassed only by his greater gift to the world – his warmth, his generosity, his unquenchable humor, and his undying loyalty to those whom he loved. In the spirit of honorable mention, however, I should mention that he had a shoe collection that was marvelous, knowledge of hip-hop that was profound, and knowledge of wine that was subtle.

“He is survived by a sister, a niece, a nephew, his mother, his stepfather, me, and more adoring friends than the Universe has dark matter. As such, his family and I ask for your discretion and consideration of our privacy during these extremely turbulent waters.”

No cause of death has been revealed yet. Cooper was 31.

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in 30 Gennaio, 2009 at 15:23

qua bisogna fare un giretto a Loreto……..

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in 30 Gennaio, 2009 at 15:37

ragazzi io mi sto stritolando i cosiddetti!!!

Rispondi

User Gravatar
B16 said in 30 Gennaio, 2009 at 15:49

in ricordo:

TELEFON TEL AVIV
MAP OF WHAT IS EFFORTLESS TOUR 2004
26-03 FREE MUZIK – BRESCIA

Loop non come travestimenti per pezzi al più orecchiabili, ma parti fondamenteli della costruzione sonora, in grado di integrarsi con un cantato di matrice soul, che arrichisce i brani rendendoli gemme pop. Tre ragazzi americani in tour europeo mentre l’altra metà del gruppo attende a New Orleans: troppo costoso spostare tutta la band, purtroppo.
Fahrenheit fair enough e di John Thomas on the inside is nothing but foam (due capolavori tratti dell’eccezionale album d’esordio dei Telefon Tel Aviv) rendono più lieve l’accettazione della pioggia, che fuori continua a cadere senza interruzioni.
Osservarli, mentre completamente assorti, si muovono tra computer e manopole, sintetizzatori e chitarre: il loro suono rimanda ad un dub anestetizzato, con annidati dentro sè loop figli del genio malato di Richard D. James.
Dopo 56 minuti di performance salutano, accolti da un’ovazione orgogliosa. Poi si fermano a chiaccherare con il pubblico.

Josh ci racconta della difficoltà di avere successo negli Stati Uniti: la loro musica è molto più apprezzata in Europa (“Perché in Europa c’è amore per la musica” sottolinea) e in particolar modo in Italia, dove tra l’altro hanno avuto il loro unico sold out, 600 persone a Roma. Sembrano rilassati e con molta voglia di parlare.
Sono sorpresi dell’accoglienza ricevuta, quanto noi della loro presenza… Promettono di tornare, magari quest’estate per rendere accettabile qualche improvviso temporale notturno.

Rispondi

User Gravatar
B16 said in 30 Gennaio, 2009 at 16:06

LET ME HEAR THE SOUND LET ME HEAR THE SOUND….

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in 30 Gennaio, 2009 at 16:07

grazie ragazzi,basta sfigaaaaaaaaaaaa,andiamo di rock,show must go on!a morire si fa sempre in tempo come a pagare,ciaooooooo

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in 30 Gennaio, 2009 at 16:35

Ascolti settimanali
CAPOSSELA – DA SOLO
CAPOSSELA – CANZONI A MANOVELLA
IVAN GRAZIANI – FIRENZE LUGANO NO STOP
M.FAITHFULL – EASY COME EASY GO
LE LUCI DELLA CENTARLE ELETTRICA – CANZONI DA…
GUNS N’ROSES – CHINESE DEMOCRACY
GUTTER TWINS – SATURNALIA
BOC – TYRANNY AND MUTATION
RANDY NEWMAN – HARP&ANGELS
ALICE IN CHAINS – MTV UNPLUGGED
GARY MOORE – STILL GOT THE BLUES
U2 – OCTOBER
SPRINGSTEEN – WORKING ON A DREAM
BLACK CROWES – SHAKE YOUR MONEY MAKER

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in 30 Gennaio, 2009 at 16:46

tu ci freghi Generale Lee,non avevi gia’ postato i tuoi ascolti?:-))eh eh eh eh eh

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in 30 Gennaio, 2009 at 16:58

certo!…ma quelli di lunedì o martedì erano passati E futuri….questi sono quelli da domenica/lunedì ad oggi. generalmente quel che posto è GIA’ stato ascoltato!! aho…ecchè mi metto a fregare te!!! ahahahhahaah!!!! magari ridave….

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in 30 Gennaio, 2009 at 17:11

ti sei portato avanti col plotone e generale lee ah ah ah ah qui si scherza sempre e poi stasera sotto con 4 cellulari per i biglietti del Boss………tutta la famiglia a caccia del Boss ,wow!a ri dave non lo freghi,lo prendi per il………………ah ah ah ah ah

Rispondi

User Gravatar
B16 said in 30 Gennaio, 2009 at 17:21

IN BOCCA AL LUPO PER IL BOSS!!!!

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in 30 Gennaio, 2009 at 17:25

grazie B16 ce ne abbiamo bisogno te lo assicuro!!

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in 30 Gennaio, 2009 at 17:53

Boss we are coming…………..rock on

Rispondi

Leave A Reply

 Username (Required)

 Email Address (Remains Private)

 Website (Optional)