Related Articles

2 users responded in this post

Subscribe to this post comment rss or trackback url
User Gravatar
B16 said in 15 Agosto, 2010 at 01:20

STONES IN EXILE… il doc sul periodo a nellcote della band e’ un gioiellino, ma non sono le immagini (che in teoria sarebbero il motivo percui fare un dvd) la fare attrattiva, ma le voci di stones e entourage che permettono di fare un vero e proprio film mentale a chi si ritrova di fronte a un’oretta di fotografie e materiale di repertorio (da cocksucker blues e ladies and gentleman in particolare) ben assemblato, ma piuttosto noto. keith nei bonus mi e’ sembrato ben pasciuto e in gran forma, mick il solito paraculo, charlie forse il piu’ interessante, l’unico a essersi esiliato in francia sulle montagne e non sulla costa azzurra o a paris (jagger ovviamente)…l’incantesimo e’ su disco dal ’72, i ricordi anche se annebbiati e scomposti, imprecisi e molto personali, ne aumentano l’aurea, regalando un racconto appassionante da sempre sullo sfondo di quanto lasciava intuire su disco che trasuda rock n roll come exile on main st.

Rispondi

User Gravatar
B16 said in 15 Agosto, 2010 at 01:24

pardon, nella fretta di scrivere non si capiva un…spero sia meglio adesso…

STONES IN EXILE… il doc sul periodo a nellcote della band e’ un gioiellino, ma non sono le immagini (che in teoria sarebbero il motivo percui fare un dvd) ad essere la principale attrattiva, quanto le voci di stones e entourage che permettono di fare un vero e proprio film mentale a chi si ritrova di fronte a un’oretta di fotografie e materiale di repertorio (da cocksucker blues e ladies and gentleman in particolare) ben assemblato, ma piuttosto noto. keith nei bonus mi e’ sembrato ben pasciuto e in gran forma, mick il solito paraculo, charlie forse il piu’ interessante, l’unico a essersi esiliato in francia sulle montagne e non sulla costa azzurra o a paris (jagger ovviamente)…l’incantesimo e’ su disco dal ‘72, i ricordi anche se annebbiati e scomposti, imprecisi e molto personali, ne aumentano l’aurea, regalando un racconto appassionante, quello sfondo di quanto lasciava intuire un disco che trasuda rock n roll come exile on main st.

Rispondi

Leave A Reply

 Username (Required)

 Email Address (Remains Private)

 Website (Optional)