Related Articles

24 users responded in this post

Subscribe to this post comment rss or trackback url
User Gravatar
rob said in Novembre 8th, 2009 at 13:46

Certo che un po’ più di fantasia nel titolo non sarebbe guastata.

Per molti, il regalo di Natale ora c’è.

Ciao caro buzz!!!

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in Novembre 8th, 2009 at 15:34

dopo con la Fantasia qualcuno lo avrebbe preso per un libro della Disney caro Rob eh eh eh eh:-))))DDDDD

Rispondi

User Gravatar
B16 said in Novembre 8th, 2009 at 16:28

http://www.nme.com/photos/a-decade-in-music—50-best-albums-of-2000/156888/1/1

2000/2009 A DECADE IN MUSIC by NME

…e mettono kid a dei radiohead all’11 posto… come nel 2000 quando usci’… hanno quindi cambiato idea in questi dieci anni? eppure i radiohead non li vedo cosi’ lontani dai top 3 queens of the stone hage, pj harvey e primal scream…

Rispondi

User Gravatar
Alien on Acid said in Novembre 8th, 2009 at 19:24

un libro di cui non sentivo la mancanza così come, non mi mancano, nuovi eventuali lavori dei Floyds. R.I.P.

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in Novembre 8th, 2009 at 20:24

libri e classifiche giudicate voi…….ma non litighiamo su floyd e radiohead please 🙂

Rispondi

User Gravatar
Alien on Acid said in Novembre 9th, 2009 at 00:31

ma non litiga nessuno dai.

Rispondi

User Gravatar
buzz said in Novembre 9th, 2009 at 11:28

ma certoooooooo

Rispondi

User Gravatar
Aloisio said in Novembre 9th, 2009 at 13:17

non dimentichiamo che anche se sono morti e sepolti, gilmour continua una dignitosissima carriera solista.

Rispondi

User Gravatar
rob said in Novembre 9th, 2009 at 16:13

Alien On Acid, vorrei usare l’acronimo AOA, ma mi ricorda troppo l’A&O vicino a casa mia. Ci sono anche da te i vecchissimi supermercatini A&O?
OK, dài, provo a litigare, ma per ridere. Riguardo alla carriera solista di Gilmour citata da Aloisio, è stato il nulla assoluto fino al Live8, poi è uscito il noiosetto On An Island, che ha generato degli strepitosi live, tutti inesorabilmente sbilanciati sul passato. Aggiungo che Gilmour è stato, è e rimarrà il mio chitarrista preferito, ogni suo assolo è un tema musicale da vivere nota per nota e per me è stato fonte di ispirazione massima.

Del libro ECHOES anche io proprio non sentivo la mancanza. I Floyd sono morti con The Final Cut.
Dopo c’è stata una cover band, magari tecnicamente più brava, che ha suonato pezzi loro in compagnia di Gilmour, Mason, Wright e altri fra i migliori musicisti del mondo.

CIAO!

Rispondi

User Gravatar
rob said in Novembre 10th, 2009 at 11:55

Ha ragione AOA: non litiga nessuno!

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in Novembre 10th, 2009 at 12:48

PIUTTOSTO OGGI MI SA CHE MI RIGUARDO PINK FLOYD AT POMPEI EH EH EH EH

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in Novembre 10th, 2009 at 14:58

http://www.buscadero.com/articoli.php

oh yeah….a me piacciono…..molto!!

Rispondi

User Gravatar
buzz said in Novembre 10th, 2009 at 16:13

grazie della segnalazione Generale Lee

Rispondi

User Gravatar
Alien on Acid said in Novembre 10th, 2009 at 16:33

concordo con rob, da Animals in poi, hanno vivacchiato.
Personalmente considero capolavori: The Piper At The Gates Of Dawn e A Saucerful Of Secrets; se dovessi ascoltare oggi, Dark Side Of The Moon, probabilmente mi abbioccherei. 😉

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in Novembre 10th, 2009 at 16:39

Ogni tanto i Gov’t Mule giocano a fare la cover band….ad esempio:

GOV’T MULE – Upper darby PA, 31/10/2009

1st Set:
Under My Thumb
Monkey Man
Doo Doo Doo Doo Doo (Heartbreaker)
Can’t you Hear Me Knocking
Angie
Ventilator Blues
Shattered
Wild Horses
Slave
Gimme Shelter
Play With Fire
Paint It Black
Bitch
Brown Sugar

2nd Set:
Steppin’ Lightly
Broke Down On The Brazos
Railroad Boy
Monday Mourning Meltdown
Forevermore
Brighter Days
Blind Man In The Dark

Encore:
Goin’ Out West
Peter Gunn tease
Bang A Gong

il 1st set sarebbe tanto piaciuto a B16 e Aloisio, mi sa………anche perchè dal vivo è difficile che una canzone dei Muli duri meno di 7-8 minuti….(anche da studio in effetti…)

AUGH

AUGH

Rispondi

User Gravatar
buzz said in Novembre 10th, 2009 at 16:43

secondo me i Pink Floyd hanno fatto solo capolavori non per niente mi sono comperato il cofanetto con l’opera omnia,poi sui grandi si sa ,ognuno ha le sue opinioni……….Generale manda questi Gov’t Mule dai cosi li sento ……….eh eh eh

Rispondi

User Gravatar
B16 said in Novembre 10th, 2009 at 19:18

eh si generale siamo curiosi…. hanno senzaltro buon gusto i govtmule! fosse una scaletta stones sarebbe d’oro…

per i floyd, aggiungo anche la mia modesta opinione… anche per me come buzz hanno una discografia superiore alla norma, da cui si staccano indubbiamente the piper e a saucerful… poi io adoro atom heart mother meddle e anche la soundtrack di more… di dark side e del dopo fino a the final cut escluso non riesco proprio a dirne male….la cover band che segui l’avrei vista volentieri, ma ero ancora troppo piccolo… per capire che i biglietti dei pink si esaurivano subito!

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in Novembre 11th, 2009 at 09:39

Domani….aereo “THE DEEP END VOL 1&2 &…. HIDDEN TREASURES” (aho’ so’ tre….due da 80 min e uno da 55)

…questo è più o meno il masterpiece…se non vi piacerà….proviamo live DMB.

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in Novembre 11th, 2009 at 10:04

per qualunque cosa sulla DMB:

http://www.davematthewsband.it/

bellissimo e informatissimo.

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in Novembre 11th, 2009 at 10:08

Un altro lavoro interessante dei Muli è stato anche questo…ehehhehe!!

The Holy Haunted House

DISC ONE

1) Play With Fire
2) Time To Confess
3) Million Miles From Yesterday
4) Rocking Horse
5) Birth of The Mule
6) Larger Than Life
7) Fallen Down>
8) The Other One Jam
9) Blind Man In The Dark

DISC TWO
The Holy Haunted House Set

1) The Song Remains The Same
2) The Rain Song
3) Over The Hills and Far Away
4) The Crunge
5) Dancing Days>
6) Drums
7) D’Yer Mak’er
8) No Quarter
9 )The Ocean
Encore
10) Come On Into My Kitchen>
11) 32/20 Blues

This show was remixed from the Multi-Tracks to provide the high level of sound quality that Gov’t Mule strives for every single day. This Limited Edition, one of a kind performance release captures the band (Warren Haynes, Matt Abts, Danny Louis & Andy Hess) at their finest.

The Gov’t Mule Halloween Spectacular got underway with a moody Play With Fire and a hot Time To Confess. A Million Miles From Yesterday got the crowd singing along and the Rocking Horse that followed kept’em dancing. After a dark Larger Than Life, Fallen Down beautifully wound it’s way into The Other One Jam. Danny, the guitar tech for Grace Potter was dressed as Farmer for Halloween and made the onstage guitar switch with Warren before the set ending Blind Man In The Dark.

The second set of the night was a first for the band, crew and fans alike.The band, with the assistance of Audley Freed, played from cover to cover Led Zeppelin’s Houses Of The Holy. From the opening track The Song Remains The Same to the album ending The Ocean, Gov’t Mule put their signature stamp on this rock’n’roll classic album. With Audley onstage the whole set, the guitars were fat and crunchy, the bass driving, the keys rockin’ and the drums thundering.

At the end of the Zeppelin set, the crowds roaring cheers were deafening and brought the band and Audley back to deliver an encore worthy of the previous set. Come On Into My Kitchen segued into 32/20 Blues which teased Come On Into My Kitchen to end an unbelievable Halloween night.

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in Novembre 11th, 2009 at 11:44

bene aspettiamo tutti questi AEREI in programma……si come gia’ detto meglio usare AEREI che altri mezzi di trasporto …..NON SO SE MI SONO STATA SPIEGATA:Per il resto usare piste di atterraggio da esercitazione privata tipo le cosidette e mail……ciao ciao

Rispondi

User Gravatar
rob said in Novembre 11th, 2009 at 12:14

Io che mi ritrovo sempre accanto alle minoranze, amo MORE e OBSCURED BY CLOUDS, ma tutti i dischi dei Pink Floyd sono… mondi, non semplici raccolte di canzoni (come On An Island, per esempio).

Rispondi

User Gravatar
Alien on Acid said in Novembre 11th, 2009 at 19:10

pensa che adoro “See Emily Play” (di cui posseggo il 45 giri origginale, pagato all’epoca circa 250 lire).
😉

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in Novembre 11th, 2009 at 20:41

quanto vuoi ora?bastano 250 euro?

Rispondi

Leave A Reply

 Username (Required)

 Email Address (Remains Private)

 Website (Optional)