Related Articles

13 users responded in this post

Subscribe to this post comment rss or trackback url
User Gravatar
Generale Lee said in 2 Luglio, 2009 at 18:24

eh…buzz!!!!!…….. nun gliela fo’ piu’!!!!! quanno cavolo arriva sto 7 luglio……

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in 2 Luglio, 2009 at 18:31

tranquillo manca poco,rock on ps a breve foto e filmati,ma quanti talebani ci sono?mi sa che da Milano forum me ne vado,anzi no ci “picchio” dentro ancora piu’ forte ,vediamo chi si stanca prima eh eh eh

Rispondi

User Gravatar
Mad said in 2 Luglio, 2009 at 20:01

Buzz #1

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in 3 Luglio, 2009 at 08:21

Thanks Mad,you’re welcome ,rock on

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in 3 Luglio, 2009 at 08:38

caro buzz. di lor non ti curare….sono tutti col fucile spianato…

augh

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in 3 Luglio, 2009 at 08:58

fucile spianato,cervello bacato……a me non mi frega nulla caro Generale Lee.Io ci sono stato e loro no…….poi sai c’e’ sempre quel pizzico di invidia e di livore cretino ,caratteristica principale dei somarelli.Quelli che si meriterebbero solo pugni in faccia…….oggi uno ha scritto che preferisce i palchi semplici,il sudore ,il sangue e le lacrime e i concerti di Nirvana,De Andre’ ecc ecc …..e te credo se fossero ancora vivi ……poi mi mette i Korn,Verdena ,Marlene Kuntz e altra gente che ha la sfiga che si taglia col coltello a fettine.Poi mi mette pure Soundgarden e Nin:sciolti da tempo i primi e in previsione di scioglimento i secondi……e io dovrei parlare di musica con certa gente o con quello che scambia gli Eagles coi Village People?Ma per piacere….rock on

Rispondi

User Gravatar
B16 said in 3 Luglio, 2009 at 13:13

U2.

adesso parlo io…

– concerto: non ho ancora visto lo show, come saprete sarò l’ultimo del rock cafè… per questo motivo sto cercando di avere meno informazioni possibili, leggo una riga si e una no, non guardo video, immagini solo di sfuggita. le recensioni di stampa e corriere sono penose. la venegoni si è messa a fare la maestra della penna rossa arrivando a scrivere banalità del tipo “ci siamo ridotti a esportare la povertà dall’africa”: ottima per il bar sport, meno se ti vuoi dare un tono intellettuale. e poi perchè queste sparate solo con gli U2?

Rispondi

User Gravatar
B16 said in 3 Luglio, 2009 at 13:24

sul corriere laffranchi doveva pur scrivere qualcosa… visto che non gli viene facile e una cosa come quella di pochi giorni fa’ manco riusciva a immaginarsela si è dovuto arrampicare gli specchi: suono migliore della musica. rispondo semplice: THIS IS ZOO TV, WHERE SOUNDS ARE GOOD AS LOOK… hanno tutti la memoria corta? sono infastiditi dalle prediche? se ne accorgono adesso? basterebbe caricare rattle and hum sul dvd per capire… Infine i pareri che più contano: buzz ovviamente e il mio migliore amico, anch’egli presente. ha trovato gli U2 benissimo, un po’ nervosi all’inizio, con qualche sbavatura che un pubblico strepitoso ha coperto con enorme calore. dice che un adam così in forma regge da solo la baracca. e poi che spettacolo unico, magnifico, sensazionale. i forumisti che si comportano come amanti traditi ad invocare il joshua tree tour vorrei dire che il mondo ha continuato a cambiare dal 1987 ad oggi. parte dell’innovazione, in campo live, la dobbiamo proprio e soprattutto agli U2: ora sono passati 22 anni… quanto vogliamo andare avanti a menarla? poi l’altra che rompe sulla scaletta: ragazza mia anch’io bullet the blue sky e qualcun’altra la sentirei sempre, ma è dal 1997 che li vedo e dopo questo tour li vedrò ancora. bullet è sempre stata con me… come until the end of the world. ora se al quarto concerto cambiano cosa devo fare? anatema? certa gente ha l’elasticità mentale di un bradipo, soprattutto dopo che nell’ultimo tour c’era roba tipo original of the species e all because of you… ed ancora: bisognerebbe invocare il silenzio nei confronti dell’unica band al mondo in grado di creare eventi live unici e coinvolgenti sposando al rock l’impegno. a 12/13 anni sentii bono parlare di desmond tutu e martin luther king mentre in tv si vedevano solo micheal jackson e i bros…

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in 3 Luglio, 2009 at 13:25

caro B16…è la legge del contrappasso. Dopo JT e Achtung Baby…uno avrebbe voluto sempre album del genere…non è possibile, a meno di chiamarsi Dylan o Beatles o Zeppelin (escludendo Coda). A ME NLOTH piace molto, poi adesso lo ascolto in continuazione (eh…non posso mica far figure con buzz…dopo mi espelle dal Buzz Rock cafè).
Io SINCERAMENTE non amo in genere gli spettacoli kolossal: preferisco un Nick Cave o Tom Waits in teatro con 2 luci.
Per gli U2 faccio eccezione in quanto mi sembra che spettacolo e musica vadano di pari passo, CIOE’ C’E’ UN SENSO. Ma anche se togliessimo le luci, l’artiglio, i 90.000 spettatori, il colegamento con lo spazio, l’omaggio a MJ, etc…la SOSTANZA CI SAREBBE COMUNQUE TUTTA. Non come altri casi dove se togli i ballerini, le paillettes, etc…rimane il vuoto pneumatico.

Rispondi

User Gravatar
B16 said in 3 Luglio, 2009 at 13:29

– scaletta: questa cosa m’interessa molto, è il punto focale. mi sembra interessante, con aggiunte e sostituzioni di serata in serata, ovvio. non è però impossibile capire perchè per esempio the fly o even better than the real thing non fanno parte del lotto: credo che le sonorità della chitarra di no line on the horizon e magnificent le annullino trasformandole in una sorta di doppione. riportare in primo piano il suono di achtung baby avrebbe per conto mio sminuito le tracce di nloth su cui invece mi pare di capire è costruito lo show. l’aggiunta di party girl è un dono prezioso, speriamo ad amsterdam si sbizzariscano… anche a milano ovviamente!!!! mi lascia un po’ interdetto la chiusura con moment of surrender…e l’assenza della provatissima drowning man… HOLD ON, HOLD ON TIGHTLY!!!!

Rispondi

User Gravatar
B16 said in 3 Luglio, 2009 at 13:32

-live act: quello che parte del popolino fucilante non capisce è che gli U2 fanno show eccezionali dall’inizio carriera. sono stati sempre definiti e raccontati come una band nata per suonare dal vivo per via del rapporto che riescono a instaurare col pubblico. cinque anni fa’ andai scazzatissimo al vertigo tour. mi ritrovai sudato e commosso a metà concerto: da lì giurai a me stesso che avrei fatto ogni volta tutto il possibile per vederli live, indipendentemente dall’album e della scenografia. perchè sono gli U2 e una notte con gli U2 non tradirà mai.

Rispondi

User Gravatar
B16 said in 3 Luglio, 2009 at 13:33

p.s. generale non mi ero accorto del tuo intervento, siamo molto molto molto d’accordo…

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in 3 Luglio, 2009 at 14:28

ragazzi io dico solo che gli u2 sono gli u2……a me piace la musica come piacciono il cibo ,il vino e le ragazze.Cosa ci posso fare se ad ogni loro concerto provo commozione,scarico rabbia e adrenalina,canto,ballo e faccio cose che di solito da riservato come sono non faccio mai?Mi fanno stare bene ,sono come il calciatore fuoriclasse che non gioca mai per soldi ma per passione,sono irish,sentono il calore del pubblico,si emozionano pure loro.Avreste dovuto vedere il viso tirato di Larry e come scalpitava The Edge,pareva un puledro imbizzarrito.Adam non si e’ mai mosso cosi’ tanto e Bono e’ in formissima.Che dicano pure tutte le cazzate che vogliono,ma dal vivo sono i numeri uno.E appena metterete piede nello stadio vi impaurirete.La macchina della produzione e’ gigantesca.L’artiglio rende tutto unico:pubblico,band,stage ,stadio e LA MUSICA,che musica.Ciaooooooo,

Rispondi

Leave A Reply

 Username (Required)

 Email Address (Remains Private)

 Website (Optional)