6 users responded in this post

Subscribe to this post comment rss or trackback url
User Gravatar
Alien on Acid said in gennaio 18th, 2009 at 16:30

Giusto perchè, alla Carta Vetrata di Bollate, ci abitavo vicino e ci son pure stato diverse volte, ma Genesis? De che? Ma dove? ma quanno mai! La Carta Vetrata era un cesso di locale con una capienza limitatissima dove hanno sunato molte delle band italiane di fine anni 60/inizio 70, ma Genesis, nun me ricordo ne, me risulta…forse giusto giusto i Groundhogs e Rory Gallagher, forse, ma molto forse!

E giusto per restare a quegli anni, si vociferava in certi ambienti che il buon Rovelli, fosse in realtà informatore della Questura…voci neh!

Capitolo Rolling Stone, perchè non ricordare a chi ne ha scritto la biografia qui sopra riprodotta, che prima era un cinema e successivamente sull’onda della disco music, il provincialissimo Studio 54 de noantri?

Rispondi

User Gravatar
Alien on Acid said in gennaio 18th, 2009 at 16:35

@ Passarella: tempio del rock…ma va a ciapà i ratt!
(Va a ciapà i ratt, in milanese espressione che si usava per mandare qualcuno a…quel paese, letteralmente: vai a caccia di topi!)

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in gennaio 18th, 2009 at 16:38

per me si sono confusi con altri locali ,per i Genesis chiedo a Mario Giammetti eh eh eh ,poi dello studio 54 ricordo anche io anche se non ci sono mai stato ……..io qua avevo Baia degli Angeli e altro di molto meglio……..ho anche delle registrazioni epocali……mai soul music fu meglio mixata e………in un ascensoreeeeeeeeeeeeeeee,pazzesco!ciao Alien e ciao a tutti voi!ps non dico nulla perche’ musicalnews sono un blog fatto da appassionati ,poi senno’ se inkzzano eh eh eh

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in gennaio 18th, 2009 at 16:43

fu certamente molto di piu’ tempio del rock l’altro mondo di rimini e la locanda del lupo di miramare con pfm,soft machine,banco,genesis, e decine di altri dei quali ho le foto d’epoca ………pfm con Premoli al moog mica cotica………ciauz ps parlo di inizio anni 70,non di ieri ahime’

Rispondi

User Gravatar
Alien on Acid said in gennaio 18th, 2009 at 16:54

Toh! Tanto per dire ancora della Carta Vetrata, un sabato pomeriggio di tanti, tanti, tanti anni fa, venne usata da tal Angelo Quattrocchi, direttore della rivista “Underground”: Roma High/Roma Sotto (parliamo di 1970/71 o forse ’72) per presentare il suo “Partito degli Hippy” (sic!), partito che, a suo dire, si sarebbe presentato alle elezioni. Cosa che puntualmente non avvenne. E anche questa di presentarsi alle elezioni con un partito hippy, non era farina del made in Italy, l’agit-prop Jerry Rubin, almeno un anno prima del sedicente Quattrocchi, aveva cofondato negli USA, l’equivalente, Youth International Party. Se lo trovate ancora in giro, leggete di Jerry Rubin il suo libro “Do It!”, si parla di hippy, dell’anno degli incidenti alla convenzione Democratica di Chicago…ricordate Chicago Transit Autority? E di tante altre cose di quegli anni là.

Rispondi

User Gravatar
Alien on Acid said in gennaio 18th, 2009 at 17:02

musicalnews.com? Mai guardato, manco sapevo che esistesse e ora dopo aver dato una scorsa alla loro prima pagina, continuerò a ignorarne l’esistenza. 😉

Rispondi

Leave A Reply

 Username (Required)

 Email Address (Remains Private)

 Website (Optional)