Related Articles

12 users responded in this post

Subscribe to this post comment rss or trackback url
User Gravatar
Alien on Acid said in 20 Novembre, 2008 at 18:29

e farli chiudere tutti, SIAE, FIMI, TRINI, PIM, PUM & PAM, FPM e mandarli tutti a spasso?
Tanto con i soldi che han messo da parte, tutti sti personaggi, Natale lo passano al caldo tranquillamente.
Invece, se faccio i conti di quanto ho versato a SIAE, con tutti i miei cd, vinili e cassette, mi viene il coccolone…non c’è la coppa al miglior consumatore? 😉

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in 20 Novembre, 2008 at 20:59

a chi lo dici alien,loro al caldo e noi al freddo,piu che a spasso li mandere a fanc…………eh eh eh eh
saluti da
SIASB
soc,ital,aut .e soldi buzz

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in 21 Novembre, 2008 at 09:14

SANTE PAROLE…

Rispondi

User Gravatar
gianni sarasso said in 21 Novembre, 2008 at 10:04

Anni fa con il mio gruppo pubblicammo un cd completamente autogestito, con quasi tutti pezzi nostri. Avendo speso tutto il budget per la registrazione e stampa del cd non registrammo i pezzi alla siae, tuttavia dovemmo pagare il bollino su ogni copia non solo per le due cover che c’erano (una oltretutto era un traditional) ma anche per i pezzi nostri!
In compenso fino a qualche anno fa chi avesse tradotto il testo di una canzone straniera in italiano e l’avesse registrato alla siae si beccava una percentuale tutte le volte che il pezzo passava anche in lingua originale!
Pensate un po’ se uno avesse tradotto Let it be quanti soldini avrebbe fatto!
Questo spiega anche il moltiplicarsi di traduzioni indegne che sono apparse in Italia negli anni 60/70 (e non mi riferisco a capolavori come Desolation Row tradotta da De Andrè/De Gregori).
Scusate se cambio discorso, ma ieri sera (mentre scivevo gli stretti di una fuga) mi è venuto in mente il sondaggio:
al di là delle preferenze personali negli autori ci siamo tutti dimenticati di Bob Dylan!
Piaccia o no è stato uno dei più influenti (se non il più influente) personaggi della storia del rock….

Rispondi

User Gravatar
buzz said in 21 Novembre, 2008 at 10:15

grazie Gianni si Dylan diciamo cosi che è “sottointeso”,ciao generale saluti da San Buzz eh eh eh e ciao anche a te Gianni,un abbraccio

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in 21 Novembre, 2008 at 10:24

dylan….non è il mio preferito… ma è IMMENSO. Come autore poi probabilmente è il n. 1, c’è poco da fare….

Rispondi

User Gravatar
buzz said in 21 Novembre, 2008 at 11:23

Dylan e’ indiscutibilmente la storia della musica,l’elite,come pochi altri…….

Rispondi

User Gravatar
Alien on Acid said in 21 Novembre, 2008 at 15:48

@ gianni sarasso, mogol, come pensi abbia iniziato a far quattrini negli anni ’60? Te lo dico io, raducendo in italiano gran parte dei successi d’oltremanica e USA, per i nostri complessini beat.
Alla faccia di quello che, si è autoproclamato, il più grande poeta italiano vivente (sic!)

Rispondi

User Gravatar
Alien on Acid said in 21 Novembre, 2008 at 15:49

traducendo, azzo! 😉

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in 21 Novembre, 2008 at 21:18

la t e’ rimasta nelle …ette:-)))

Rispondi

User Gravatar
Alien on Acid said in 22 Novembre, 2008 at 00:17

Bubu…sette? 😛

Rispondi

User Gravatar
buzz said in 22 Novembre, 2008 at 09:55

si sette ,l’orario giusto per lavarle:-))))

Rispondi

Leave A Reply

 Username (Required)

 Email Address (Remains Private)

 Website (Optional)