Related Articles

24 users responded in this post

Subscribe to this post comment rss or trackback url
User Gravatar
B16 said in novembre 28th, 2008 at 09:49

ok plant, riprenditi dalla sbornia krauss e poi quando hai finito torna a casa che noi aspettiamo un tour con gli zeppelin… countdown rimandato!

Rispondi

User Gravatar
rob said in novembre 28th, 2008 at 10:12

Io invece benedico la scelta di Roberto Pianta. CIAO!!!

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in novembre 28th, 2008 at 10:20

dite la verità se arriva Page in concerto con il figlio di Bonham,Jones e un buon vocalist e si chiamano che so “pappa e ciccia” non li andreste a sentire?Io si…..ma Plant e’ Plant……rob se riesco ti correggo Planta con Plant ,senza offesa…….in compenso ti dico questa.PRONTO CASA TOMBA?Sci:-)))carina vero?ciauz buzz un abbraccio a tutti

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in novembre 28th, 2008 at 10:22

ma sono proprio scemo:vero e’ Roberto Pianta ah ah ah ah saluti da Filippo Collina e Pietro Gabriele ah ah ah ah SCUSA ROBBBBBBBBBBB un abbraccio:-))

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in novembre 28th, 2008 at 10:43

e di Nicola Miniera cosa mi dici….? lo compreresti un disco di un italiano che si chiamasse così???

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in novembre 28th, 2008 at 10:57

e di Giacomino Pagina????

Rispondi

User Gravatar
rob said in novembre 28th, 2008 at 10:59

ah ah ah ah ah!!! Rido per quella sullo sci!!! Grande Buzz!!!

GENERALEEEEEEEEEEEEEEEEE!!! Nicola Miniera: ci ho messo 3 secondi e 83 centesimi per capirla e poi sono esploso. Sì sì… già in passato avevo considerato: gli anglosassoni sono molto più tolleranti e rispettosi con i cognomi. Beh, se poi vai a fondo… negli Stati Uniti hanno eletto a uomo più potente del pianeta uno che si chiamava Giorgio Cespuglio. Püsé d’inscì… più di così… CIAO! (noi, sempre in tono minore, abbiamo un Pizza a sottosegretario…)

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in novembre 28th, 2008 at 10:59

generale lee in MINIERAAAAAAAAAAAA per una settimana con gli Jalisse che ti inondano di “fiumi di parole”………meglio JIMMI IL FENOMENO LA PAGINA:-))))ho scoperto dei video sul tubo molto rari ,una figata unica:-)))
Ciauz
ps ora vado di John Mellecamp

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in novembre 28th, 2008 at 11:04

e Frusciante dei RHCP come vogliamo chiamarlo?.-))))ah ah ah ah Brusio?Andiamo da Gianpaolo Iona e vai di basso…….AH AH AH che spasso ……adesso voglio vedere come chiamereste Siouxie e Echo and the bunnymen ah ah ah ah saluti da Paolo MacCaroni:-)))

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in novembre 28th, 2008 at 11:50

BUZZ: lo so che letteralmente sarebbe “Nicola Caverna”…ma tra amici ci è sempre venuto spontaneo “miniera”…non so perchè!!cmq si capisce dai!
ROB: ah ma sei lombardo anche tu!!

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in novembre 28th, 2008 at 12:00

figurati Generale Lee,ti saluta Tom Aspetta:-))))rob ????beh dai rispondo io tanto non violo la privacy se dico che è lombardo pure lui….e cmq siete tanti no, voi lombardi culoni che potete vedervi tutti i concerti azz:-))))ah ah ah ah poi rob se vuole ti dirà di piu’ …….io debbo tenere il segreto SPROFESSIONISTICO:-)))eh eh eh eh eh poi se rob da il permesso svelo tutto l’arcano …….si anche AR CANE :-)))Magari ai temple of the dog ,giusto?il tempio dl cane,si ma come abbaiano Vedder e Cornell…..mica Marc Paper o Just Ferrer ah ah ah oggi sono di buonumore,adesso metto su Buonocore:-))col cavolo………scrivimiiiiiiiiiiiiiiiii,beh era la sua no?

Rispondi

User Gravatar
rob said in novembre 28th, 2008 at 12:33

Buzz, hai libertà totale. Svela… svela… ma quando arrivi alle mutande, fermati PLEASE!

Stendiamo un velo.

Ciao da rob, lonate pozzolo (VA)

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in novembre 28th, 2008 at 12:44

mutande mutandis …..ecco mi sono svenato oppsssSVELATO:-))ah ah ah ah twenty century PAZZOID man:-))

Rispondi

User Gravatar
Generale Lee said in novembre 28th, 2008 at 14:42

ROB!!!! ……….ahahahah……….non è possibile!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
ciao da Francesco, Gallarate!!!!
PS: prima o poi ci incontreremo!! anche con buzz!!!

Rispondi

User Gravatar
rob said in novembre 29th, 2008 at 06:19

ok Generale! Incontriamoci a metà strada: a Samarate.

Per chi si collega da fuori Varese… Google Earth :-)))

Rispondi

User Gravatar
buzz said in novembre 29th, 2008 at 11:50

evvai Rob e Generale Lee ,la musica aggrega……..io opterei per Caru’,ma si dai facciamo publicità:-)))Samarate proprio non saprei dove si trova,ma con Google Earth è facile,giusto!Quasi quasi vengo anche io:-)))Ciao a tutti voi e buona musica.

Rispondi

User Gravatar
akillea said in dicembre 2nd, 2008 at 16:06

SANTO CIELO ROBERT,ti dimentichi troppo spesso di chi sei stato,ti ho amato e ti amo ancora,sei unico,ma non sono riuscito ad ascoltare rising sand,non posso vederti al di fuori dei LZ,tu sei leggenda,please non riciclarti perchè questo sembra…….

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in dicembre 2nd, 2008 at 18:21

…….sembra che akillea?Questi ledZep fanno morire tutti “di pizzico”,vediamo che succedera’,intanto aspetto il dvd della reunion,poi nel 2009 saranno insieme,ne sono certo!la speranza e’ sempre l’ultima a morire……grazie per essere intervenuto.Cheers buzz

Rispondi

User Gravatar
Alien on Acid said in dicembre 2nd, 2008 at 18:51

visto il grande amore che c’è qui, per i Led Zeppelin, vi dedico un loro triplo bootleg: The Great Lost Live Album, recorded January 22nd, 1973 at the Student Union building at Southampton University (The quality is excellent as well and the performance is very good including una versione particolarmente “brutale” di “Whole Lotta Love”).
Disc 1
01. Rock And Roll
02. Over The Hills And Far Away
03. Black Dog
04. Misty Mountain Hop
05. Since I’ve Been Loving You
06. Dancing Days
07. The Song Remains The Same
08. The Rain Song
09. Dazed And Confused

Disc 2
01. Stairway To Heaven
02. Whole Lotta Love
I Everybody Needs Somebody To Love
II Can’t Quit You Baby
III Let’s Have A Party
03. Heartbreaker
04. Thank You
05. How Many More Times
06. Communication Breakdown

Disc 3
01. Drum/Mellotron Tuning
02. Love Me
0.3 Frankfurst Special
04. King Creole
05. Love Me

Rispondi

User Gravatar
Alien on Acid said in dicembre 2nd, 2008 at 18:58

anche Led Zeppelin – The Dragon Snake 1977-05-21 at the Summit Houston, Texas, non è male:
Disc 1
01.The Song Remains The Same
02.Sick Again
03.Nobody’s Fault But Mine
04.In My Time of Dying
05.Since I’ve Been Loving You
06.No Quarter

Disc 2
01.Ten Years Gone
02.The Battle of Evermore
03.Going to California
04.Black Country Women
05.Bron-Y-Aur Stomp
06.White Summer-Black Mountain Side
07.Kashmir

Disc 3
01.Out On The Tiles-Moby Dick
02.Guitar Solo
03.Achilles Last Stand
04.Stairway to Heaven
05.Rock and Roll
06.Trampled Under Foot
08.Bonus: intervista del 1976 a Plant e Bonham fatta negli studi di Earth Radio per promuovere Presence.

Rispondi

User Gravatar
Alien on Acid said in dicembre 2nd, 2008 at 19:20

e mi voglio rovinare con un disco del 1973 in cui militava il batterista che alla morte di Bonham, venne per un certo periodo preso in considerazione dai Led, per sostituirlo; si tratta di Cozy Powell, Bedlam è il nome del gruppo e si tratta di una antologia (Anthology-Unreleased And Live 1968-99). I componenti del gruppo, oltre a Powell erano il cantante Frank Aiello (proveniente dai Truth), alle chitarre, Dave Ball (dai Procol Harum) e al basso, Dennis Ball (in precedenza con Long John Baldry). L’antologia contiene oltre a 13 pezzi registrati in studio, anche 6 brani registrati live. E per finire, per i musicisti e gli sfiziosi, visto che l’ho trovata in giro, vi copio/incollo la strumentazione usata da Cozy Powel, nel corso di parte della sua carriera:
1977-78 (with Rainbow): Ludwig red sparkle: Two 26″ bass drums with Premier 250 pedals, two 14″ rack toms, two 16″ floor toms. 14″x6″ metal symphonic snare. Cymbals (All Paiste): 24″ ride (formula 602), 18″ china, 18″ crash-ride, 20″ ride, 18″ crash, two 16″ crashes, 6″ splash and 15″ hi-hats. Ludwig 3S sticks.

Circa 1983 (with Whitesnake): Yamaha custom in natural wood finish: Two 26″ bass drums, two 15″ rack toms, and 18″ and 20″ floor toms. 14″x6″ metal snare. Cymbals (Paiste 2002 series): 24″ ride, 18″ china, 20″ crash-ride, 20″ crash,18″ crash, 6″ splash and 15″ hi-hats.

1989 (when in Black Sabbath): Yamaha 9000 series custom in black and silver: Two 26″ bass drums,6″x16″, 8″x18″, 13″x9″, and 14″x10″ rack toms, 18″ and 20″ floor toms. 14″x6″ metal snare. Cymbals (Paiste 3000 series): 24″ ride, 18″ china, 20″ crash-ride, 20″ crash, 18″ crash, 6″ splash, 15″ hi-hats and a 36″ gong.

Ah! L’antologia dei Bedlam è uscita nel 2000 per Zoom Club/Windsor, ristampata 2004 da Majestic Rock e tenete conto che comunque, trattasi di un gruppo “minore” nel panorama rock di inizio anni ’70 quindi, cercarla solo se si è veri fan del periodo o di Powell.

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in dicembre 2nd, 2008 at 19:50

un prezzo a forfait alien e prendo tutto,”vola basso” pero’ eh ,che al dirigibile fa male:-))

Rispondi

User Gravatar
B16 said in dicembre 2nd, 2008 at 20:20

….verrebbe voglia di zeppelin anche a uno che non li ascolta….

Rispondi

User Gravatar
buzzandmusic said in dicembre 2nd, 2008 at 21:07

gia’ b16 ,verissimo……infatti i topic sui ledzep sono i piu’ commentati,chissa’ perche’?

Rispondi

Leave A Reply

 Username (Required)

 Email Address (Remains Private)

 Website (Optional)